Le idee accadono

Si ha innovazione sociale quando nuove idee che funzionano danno soluzioni a bisogni sociali ancora insoddisfatti. Geoff Mulgan

Patrimonio culturale italiano: museo e scuola al centro dell’attenzione!

Patrimonio culturale italiano: museo e scuola al centro dell’attenzione!

Un’altra settimana insieme ci aspetta, cari amici di ideaTRE60, e questa volta abbiamo intervistato per voi il Prof. Marco De Michelis, Docente Storia dell’Architettura IUAV Venezia.


Il cuore di questo incontro è stato ancora una volta il patrimonio artistico-culturale del nostro Paese e noi di Fondazione Italiana Accenture abbiamo continuato a chiedere e a chiederci cosa fare per valorizzarlo ma soprattutto cosa si intende per valorizzazione.


Grazie a De Michelis abbiamo potuto riflettere su modalità, carenze e criticità del modo in cui noi italiani gestiamo il patrimonio culturale del Bel Paese.


Cosa possiamo dirvi? Prendiamo spunto sempre dalle parole di De Michelis per precisare che esistono alcuni settori, determinate attività e specifici programmi particolarmente diffusi non solo in Europa ma anche in America e che da noi non ci sono affatto. E’ questo il caso  dei programmi educational: ovvero non esistono in Italia attività educative programmate e continuate all’interno dei musei e da organizzare, ad esempio, insieme con le scuole.

Bisognerebbe pertanto puntare l’attenzione sul compito formativo delle strutture museali cominciando ad usare i musei stessi come strumenti attraverso cui migliorare la qualità del nostro sistema educativo, in generale. In questo modo si amplierebbe la fruizione dei beni culturali e si migliorerebbe la formazione dei giovani.

Rimanendo ai musei, tale settore - puntualizza De Michelis – è del tutto carente di iniziative e di programmi di fidelizzazione del pubblico, tanto più che purtroppo in Italia continuano a buttarsi via inutilmente fatica, soldi, competenze, lavoro e tempo perdendo di vista ciò che davvero conta. Si potrebbe cominciare ad esempio a procedere per piccoli passi, dando più spazio ai giovani, freschi di studi e volenterosi di mettersi alla prova nel mondo del lavoro, proprio in quel settore per cui tanto hanno studiato, senza perdere di vista l'importante questione della governance!


E voi che opinione avete a riguardo? Aspettiamo commenti e opinioni e nel frattempo vi lasciamo in compagnia del Professor De Michelis e della sua intervista.



Cerca nel sito

CERCA

Menu utente