Le idee accadono

Il Web è più un'innovazione sociale che un'innovazione tecnica. L'ho progettato perché avesse una ricaduta sociale, perché aiutasse le persone a collaborare, e non come un giocattolo tecnologico. Tim Berners-Lee

Progetto "Magmma": dal concorso ARS....alla realizzazione!

Progetto "Magmma": dal concorso ARS....alla realizzazione!

Oggi vi vogliamo raccontare una bella storia; la storia di un progetto che abbiamo conosciuto lo scorso anno grazie alla sua partecipazione al concorso "ARS. Arte che realizza occupazione sociale" e che oggi, nonostante non si fosse classificato nelle prime posizioni, è riuscito a ottenere un sostegno economico per essere realizzato. 

Abbiamo intervistato il capofila, Walter Marchionni che ci ha raccontato la storia del progetto e qualche curiosità...

Il Progetto Magmma nasce dalla passione per l’arte che coltivo praticamente da bambino.
Mio padre, Dino (Urbino 20 giungo 1932-Villacidro 11 dicembre 1994), si era stabilito dal 1954 a Villacidro dove operò come insegnante di educazione artistica e grafico incisore; negli anni, grazie a mio padre,  ho vissuto il mondo dell’arte a 360°, da promotore a curatore e pittore, attività che svolgo attualmente.
Da queste esperienze dirette ho maturato una certa attenzione per l’arte grafica come mezzo di espressione immediata e per questo motivo più idonea ad un contatto con gli individui.
Pertanto il Magmma il Museo della Grafica del Mediterraneo Marchionni  vuole essere funzionale alla promozione ed alla divulgazione dell’arte grafica in genere.
Il Magmma che ha sede nel Palazzo Vescovile della città si integra con il CIDIS (Centro Internazionale per il Dialogo Interculturale e Sociale), che ha sede proprio nel Palazzo Vescovile , che ha tra gli obiettivi  l’integrazione dei sistemi culturali, economici e giuridici del Mediterraneo, ed il Centro Culturale di Alta Formazione sede sempre nel Palazzo Vescovile, che si pone l’obiettivo di creare un centro culturale, che oltre all’arte, svilupperà progetti legati alla musica, alla letteratura e al libro in genere.
Le mostre allestite nel MAGMMA saranno caratterizzate da un tema predefinito teso ad introdurre alla comprensione di principi relativi alle arti e alla loro storia, e saranno incentrate sulla presenza degli autori che interagiranno tra loro. In occasione delle mostre saranno organizzati per le scuole di ogni ordine e grado della Sardegna, oltre a visite guidate, percorsi didattici rivolte alle opere conservate o suggeriti dalle esposizioni in corso . Ogni percorso sarà accompagnato da uno specifico laboratorio, dove sarà possibile sperimentare le potenzialità espressive del linguaggio visivo rafforzato dalla eterogeneità (razziale, culturale , religiosa) degli artisti. I laboratori saranno affiancati da convegni e meeting per approfondire il linguaggio artistico
In particolar modo il Museo si propone come laboratorio di formazione per i ragazzi dell’ultimo anno del Liceo Classico di Villacidro. Gli studenti, prescelti su indicazione del docente di Storia dell’Arte, che si iscriveranno nelle facoltà umanistiche con indirizzo artistico, verranno inseriti in occasione di tutte le attività museali ed in particolar modo in quelle dei laboratori e delle visite guidate. Oltre a queste collaborazioni temporanee contiamo di coinvolgere a regime, compresi alcuni volontari,  almeno 6/7  persone di cui 3 con contratto; attualmente stiamo a lavorando in due tenuto conto che il progetto vedrà la luce tra qualche mese..

Cosa vi ha spinto a partecipare al concorso ARS?
L’idea è nata in maniera del tutto casuale leggendo una mail. Da lì è nato lo stimolo a confrontarmi , probabilmente con me stesso, mettendo a frutto 20 anni di esperienza nel mondo dell’arte. E poi, da non sottovalutare,  il premio finale era allettante. …   , non si sa mai nella vita..!!!

Quali sono le caratteristiche principali che contraddistinguono il vostro progetto?
Il Museo (Museo d’Arte Grafica del Mediterraneo Marchionni) è articolato su varie sezioni: a) sezione scuola di Urbino , si basa sulla figura di Dino Marchionni, (Urbino 1932 - Villacidro 1994)  incisore,acquarellista, docente d’arte per 40 anni  in Sardegna ; in collaborazione con l’Accademia di Urbino stiamo raccogliendo le opere dei principali allievi della scuola stessa(Fiume,Greco,Brindisi,Logli, Ceci,Gualazzi,Piacesi) ; b) i grandi disegnatori del ‘900 italiano: oltre ai citati Fiume,Greco,Brindisi anche  Annigoni,Manzù Sassu con le relative Fondazioni; c) le grandi scuole del Mediterraneo : siamo in contatto con alcune ambasciate per intrattenere rapporti con le accademie dei paesi rivieraschi mediterranei; d) i maggiori autori sardi contemporanei.

Cosa vi aspettate dal futuro?
Il progetto ha ottenuto il sostegno, attraverso un contributo importante, da parte della Fondazione Banco di Sardegna. Abbiamo il Patrocinio della Regione Sardegna.
Contiamo di ottenere sia dalla Regione che dal Comune di Villacidro ulteriori contributi per creare occupazione.
Con tutto ciò vorremo fornire elementi di crescita , culturale sociale ed economica alla comunità del nostro territorio. Immaginiamo un via vai di persone che anima la nostra terra per visitare il museo o assistere a performance artistiche e  la nostra comunità  attiva a cogliere l’occasione di crescita e sviluppo per migliorare la propria qualità della vita.

Non possiamo far altro che fare i complimenti a tutto il team  e fare loro un grande in bocca al lupo per il futuro del progetto: siamo molto contenti che Magmma, sia nato da un'idea stimolata da un nostro concorso e che nonostante abbia preso altre strade sia ora realtà .

Vi segnaliamo infine che il prossimo 22 novembre, presso il Palazzo Vescovile di Villacidro è prevista la presentazione del progetto alle autorità e al pubblico.

A presto



Cerca nel sito

CERCA

Menu utente