A new social wave 1

A new social wave 1

A new social wave 1

rigenerare innovazione sociale
3 mag 2013 5 lug 2013

Green4Life

Titolo: Green4Life
Posizione in classifica: 30 / 48
Payoff: Vadalà
Autori: maria.vadalà

Chi siamo, cosa facciamo

Maria Vadalà è un italiana di 28 anni Biologo senior e si è laureata presso l'Università di Messina. Ha quasi cinque anni di esperienza in ecologia microbica, una branca della biologia che le ha permesso di fare ricerca scientifica e applicata e concluso con la pubblicazione di un abstract. Lei ha fatto un tirocinio post-laurea presso il Centro per la Fondazione di Ricerca Mach-IASMA (Trento), dove ha coordinato un progetto sulla coltivazione massiva di Spirulina (Arthospira Maxima) e Chlorella in bioreattori per applicazioni commerciali. Lei sta seguendo un progetto di formazione SIBAR-TEPA per Esperti di Ricerca presso l'azienda Irritec Srl (Sicilia), formazione sull'uso dei sistemi di irrigazione per l'utilizzo di acque reflue per la produzione alimentare. Ovviamente ha molti punti deboli, ma allo stesso tempo alcuni importanti punti di forza, come la capacità di cambiare e adattarsi rapidamente. Questi punti hanno permesso di crescere sia personalmente che professionalmente.Pierluigi Santoro è un italiano di 28 anni, ingegnere agronomo laureato con lode presso l'Università di Firenze. Grande esperienza nello sviluppo di produzione di biogas e il trattamento delle acque reflue con alcune aziende italiane . Frequenta il M.Sc. in Scienze Ambientali presso l'Università di Wageningen, con un progetto di tesi in collaborazione con la Tsinghua University di Pechino per la produzione di biogas e il trattamento delle acque reflue nel Guangxi, Cina. Inoltre, ha una importante esperienza con una start-up in concorrenza, per una società di innovazione tecnologica, con 'Bollenti Spiriti' nella regione Puglia, ha anche un po 'di competenze nella gestione finanziaria aziendale e di gestione degli investimenti presso il Dipartimento di Economia Aziendale presso l'Università di Wageningen. Michele Zilocchi è un italiano di 24 anni Ingegnere Chimico e si è laureato presso l'Università di Padova. Ha lavorato nel campo delle biomasse con la sua tesi B.Sc sulla combustione della

Breve descrizione dell’idea

L'iniziativa ha l’obiettivo di proporre una soluzione economicamente vantaggiosa e sostenibile al rapido esaurimento ed elevato costo del petrolio, all'inquinamento ambientale e alla carenza d'acqua utilizzando una nuova fonte di energia rinnovabile: LE MICROALGHE. L’idea è nata da un’esperienza in una azienda del Nord Italia che commercializzava la Spirulina (Arthospira Platensis)1. Questa microalga è utilizzata ad esempio nel settore cosmetico per la produzione di prodotti per la cura e il benessere della persona e nel settore alimentare per la produzione di pasta. Le finalità dell'AlgaePark sono: 1. Sviluppare la coltivazione massiva di biomassa algale allo scopo di utilizzarla come materia prima nella produzione di biocombustibili, di pasta, di mangimi, per l’estrazione di biomolecole di interesse commerciale e la produzione di biogas. 3. Risparmiare e salvaguardare le risorse idriche, utilizzando le acque reflue, ricche di principali sostanze nutritive quali nitrati, fosfati e metalli pesanti come fonte di nutrizione per la coltivazione massiva di alghe. Si tratta di un’idea innovativa e di grande rilevanza sociale, perché fornisce: • bassa impronta ecologica, • sostenibilità ambientale, in quanto tale progetto non sottrae risorse all’agricoltura e consente il riciclo dell’acqua e l’abbattimento dei gas atmosferici inquinanti. • certificazione di compatibilità con gli attuali veicoli e infrastrutture distributive. La coltivazione massiva di alghe prevede l’utilizzo continuo di impianti di produzione specifici quali i fotobioreattori outdoor che consentono un’elevata produttività qualitativa e notevole riduzione di spazi utilizzati.

Forum tecnico

vai >>

Download materiali utili

vai >>

Ideatre60 Channel

Welfare, che impresa! Edizione 2017 | la video storia del concorso

Welfare, che impresa! Edizione 2017 | la video storia del concorso

tutti i related >>

Social Feeds


Cerca nel sito

CERCA

Menu utente